Zubini | Ricordate Uomini…
52479
post-template-default,single,single-post,postid-52479,single-format-standard,qode-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,capri-ver-1.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,grid_1200,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.3,vc_responsive

Ricordate Uomini…

Ricordate Uomini…

“Quando si scrive delle donne, bisogna intingere la penna nell’arcobaleno!”

 

In occasione della Festa della Donna,  abbiamo deciso di farti questo pensierino: un prontuario per interpretare correttamente le risposte che la tua donna ti dà.

Le espressioni usate più di frequente dalle donne:

    • BENE: Come concludere una discussione avendo l’ultima parola. Non importa andare avanti, quello che lei voleva dire l’ha detto: ovvero la più “ovvia e obbiettiva verità”…la sua!
    • 5 MINUTI: I famosi “5 minuti e son pronta” oppure “5 minuti e scendo!”, mentre le sere di inverno aspetti al freddo e al gelo sotto casa sua. Ma tu non sai che generalmente in questi casi lei deve ancora compiere un rituale prestabilito, che comprende il scegliere e cambiare abbigliamento dalle 2 alle 5 volte, truccarsi con almeno 10 cosmetici diversi, guardarsi allo specchio o controllare la propria immagine riflessa su qualsiasi superficie lucida presente in casa fino a quando finalmente non uscirà dalla porta, fare la piega ai capelli e perdersi in una miriade di quisquilie che potrebbero essere tranquillamente rimandate senza che il mondo soffra per questo.
    • NIENTE: Se alla domanda “Cos’hai?” la risposta è un secco e stizzito “Niente!” consiglio di girare alla larga, perché presto o tardi verrà giù un finimondo di parole, critiche e lamentele per qualcosa di dimenticato, non detto o non fatto. Difficilmente le discussioni che iniziano con NIENTE finiscono con BENE.
    • FAI PURE: E il seguito sarebbe “…Così almeno sbagli e posso criticarti!”. Evita di fare qualcosa, tanto non andrà mai bene, fai prima a chiedere a lei cosa fare e come farlo. Anche se in quel caso verresti criticato in quanto carente di iniziativa personale.
    • OK: Evvai, finalmente una risposta positiva! Macché, non sognartelo nemmeno. Lei ha solo bisogno di tempo per pensare in che modo fartela pagare, quanto fartela pagare e quando fartela pagare. Ma ha già deciso…di fartela pagare!
    • GRAZIE: Una gentilezza? No! È soltanto un modo pacato per darti soddisfazione e tenerti buono, finché non ti colpirà alle spalle non appena tu ti girerai, già dimentico del ringraziamento ricevuto e ignaro di tutto.
    • QUELLO CHE VUOI: Hai capito male, non quello che tu vuoi, bensì quello che in realtà lei ha deciso che tu debba volere. Chiaro, no?

….Viva Le Donne!